Terre alte “gli esploratori del vuoto”

Nell’Agosto del 2010 un gruppo congiunto di esploratori Italiani, provenienti da diversi settori uniscono le proprie forze per definire i confini di un esplorazione durata un decennio, in Bolivia. Le storie degli esploratori si fondono con quelle dei luoghi che fanno ritrovare meraviglie dimenticate o addirittura mai viste prima. Dall’esplorazione di grotte nel parco nazionale di Torotoro, al deserto salato piu grande del mondo, a bordo di jeep che sfrecciano nel bianco abbacinante.
Le quote di questa spedizione non scenderanno mai al di sotto dei 4000 metri.Fenicotteri rosa che sorvolano lande blu cobalto accarezzate da miraggi fanno da introduzione a tombe delle civiltà pre-incaiche, scavate a mano all’interno di una barriera corallina fossile a quasi 5000 metri di altezza! Non saranno soltanto ” mummie antiche di dodicimila anni ” le uniche sorprese a lasciare senza fiato.Una colonna sonora che sa di libertà farà sognare archeologi e antropologi quando tra canyon e lande desertiche , verranno scoperte pitture rupestri “raccapriccianti ” dal grande valore antropologico !Tombe della civiltà Chiripa e progenitori dei riflettori newtoniani verranno scoperti dal gruppo in luoghi impensabili.
Il reportage è girato dell’esploratore geografico e documentarista Antonio Cosentino che dal 1987 si dedica a questa attività di nicchia.
Il documento filmico vuole risvegliare la sete di conoscenza e la voglia di viaggiare ad opera di uomini il cui scopo nella vita è comunicare l’infinito .Senza ombra di dubbio questo documento filmico fa viaggiare la mente oltre la sfera dell’immaginario.
” La mia è una missione.
Far sognare coloro che non hanno la possibilità di muoversi, o hanno solo dimenticato come si fà …”